A SCUOLA DI RAEE ....CONCLUSO IL PROGETTO DIDATTICO TE.AM.2019

20 maggio 2019

LE SCUOLE CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO SONO LE SEGUENTI:

ISTITUTO COMPRENSIVO SAVINI S.GIUSEPPE SCUOLA PRIMARIA S.GIUSEPPE SCUOLA PRIMARIA S.GIORGIOSCUOLA PRIMARIA P.DELLA LENTA

ISTITUTO COMPRENSIVO D'ALESSANDRO SCUOLA SECONDARIA D'ALESSANDRO SCUOLA PRIMARIA DE IACOBIS SCUOLA PRIMARIA S.BERARDO

ISTITUTO COMPRENSIVO ZIPPILLI NOE' LUCIDI SCUOLA SECONDARIA ZIPPILLI SCUOLA PRIMARIA NOE' LUCIDI SCUOLA PRIMARIA MICHELESSI

 

Progetto Didattico Scuole Città di Teramo

Rifiuti RAEE

Premessa

Il progetto di Educazione Ambientale proposto si prefigge lo scopo di condurre gli alunni ad acquisire piena consapevolezza del loro ruolo nell'ambiente, partendo dalla conoscenza del territorio di Teramo e delle problematiche connesse ad un suo uso non sostenibile (gestione delle risorse naturali, inquinamento, produzione di rifiuti,alterazione degli ecosistemi...).

Riteniamo indispensabile che gradualmente, sin da piccoli, gli alunni imparino a conoscere e ad affrontare i principali problemi connessi all'utilizzo del territorio e siano consapevoli del proprio ruolo attivo per salvaguardare l'ambiente naturale per le generazioni future.

La scuola può fortemente contribuire alla costruzione di una cultura diversa nei confronti del problema rifiuti, non solo al proprio interno, con i ragazzi, studiando ed approfondendo il problema,ma anche instaurando un dialogo con le istituzioni e gli operatori del settore per diffondere le buone pratiche ambientali e svolgendo un ruolo attivo per la salvaguardia del proprio territorio.

La partecipazione degli alunni a tale progetto educativo incrementerà le loro conoscenze, abilità e competenze, con la finalità ultima di creare cittadini consapevoli e responsabili nei confronti della tutela dell'ambiente naturale.

Motivazione

Il Progetto didattico rientra nel percorso di educazione ambientale che la nostra azienda ogni anno rivolge alla scuole della città di Teramo.

Questo nuovo persorso didattico rappresenta un nuovo capitolo nella conoscenza di un rifiuto con la sigla RAEE con cui si indicano i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche che per un corretto funzionamento hanno avuto bisogno di correnti elettriche o di campi elettromagnetici.

Il percorso RAEE porterà i ragazzi al coinvolgimento in giochi e attività per scoprire il mondo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, facendo loro scoprire la ricchezza di materiali nascosti al loro interno, che possono essere separati e riciclati quando gli stessi si trasformano in rifiuti, ovvero in Raee.

Ogni proposta educativa nelle scuole intende consolidare le conoscenze acquisite in comportamenti eco-compatibili quindi sviluppare negli alunni atteggiamenti tesi alla formulazione di ipotesi di soluzione ai problemi legati all'ambiente.

Con le varie attività si è potuto sottolineare anche i rischi connessi all'abbandono o alla sbagliata gestione dei RAEE, in particolare di quelli più pericolosi per l'ambiente

Metodologia

Il percorso di apprendimento in termini di contenuti sarà uniformato per le scuole di ogni ordine e grado coinvolte nel progetto.

Gli interventi a cura del personale appartenente alla TE.AM TERAMO AMBIENTE S.P.A. saranno svolti, tenendo in considerazione le differenti età degli alunni destinatari degli interventi, adottando metodologie didattiche e modalità comunicative differenziate e adeguate.

Modalità di erogazione dell’intervento didattico nelle scuole

Interventi didattici svolti in sessioni plenarie o comunque con almeno due classi della durata di un’ora per volta a cura della TE.AM TERAMO AMBIENTE S.P.A. protagonista della proposta educativa, eventuali laboratori didattici potranno essere svolti con le stesse modalità organizzative o comunque personalizzando le esigenze degli insegnanti di riferimento.

Progetto Educativo: Obiettivi

  • Partire dai più piccoli per portare la sensibilità ambientale tra i più grandi, costruendo al contempo una generazione più consapevole
  • Incrementare la raccolta e il riciclo dei RAEE, soprattutto a fronte dei nuovi obiettivi che la Comunità Europea impone
  • Educare i ragazzi alla raccolta differenziata, evidenziando la valenza ambientale della corretta gestione dei rifiuti;
  • Evitare che qualsiasi RAEE finisca in un cassonetto della raccolta indifferenziata poichè non è solo uno spreco, perché si rinuncia al recupero di materie prime importanti (ferro, alluminio, rame, plastica) e metalli preziosi (oro, argento, rame) riutilizzabili nei cicli produttivi, ma anche un costo per la collettività e un gesto dannoso per l’ecosistema: questi prodotti sono composti anche da sostanze inquinanti (come i clorofluorocarburi) e tossiche (come il mercurio) altamente nocive per l’uomo e per l’ambiente.
  • Trasmettere l’importanza del compito di ognuno di noi nel difendere l’ambiente e far capire che anche i ragazzi hanno un ruolo importante, a casa, a scuola e negli altri luoghi che frequentano.

Luogo di svolgimento degli interventi didattici

Le lezioni avranno luogo nei locali (aule magne o palestre o aule grandi ) messi a disposizione dalle scuole aderenti al progetto.

Concorso e manifestazione conclusiva

La proposta educativa si concluderà con la partecipazione ad un concorso a premi da parte delle scuole che aderiranno all’iniziativa.

Una manifestazione di premiazione sarà prevista a conclusione del concorso, orientativamente nella seconda metà del mese di maggio.

Materiale didattico

Durante l’intervento saranno utilizzati videi di supporto e distribuito materiale cartaceo informativo,e potranno essere previsti materiali di recupero da utilizzare durante i laboratori didattici.

Responsabile Comunicazione Te.Am Teramo Ambiente S.p.A
Rita di Ferdinando

counter

Ultime NovitÓ

TERAMO PULITA F'AMMATTI' 10
La Te.Am. Teramo Ambiente S.p.A comunica che giovedý 17 Ottobre, giovedý in cui noná viene effettuata la raccolta ...
TERAMO PULITA F'AMMATTI' 9
La Te.Am. Teramo Ambiente S.p.A comunica che giovedý 3 Ottobre, giovedý in cui noná viene effettuata la raccolta ...

Percentuali RD